Il ginocchio con le sue componenti ossee, legamentose e tendinee

Artroscopia di ginocchio

Chirurgia artroscopica di ginocchio, artroscopia menisco

L’artroscopia di ginocchio rappresenta una tecnica mini invasiva molto frequente nella chirurgia ortopedica ricostruttiva.

Essa prevede l’esecuzione di due piccole incisioni cutanee di pochi millimetri di lunghezza, i portali artroscopici, attraverso le quali vengono inseriti all’interno della cavità articolare preventivamente distesa da soluzione fisiologica, un’ottica ad alta definizione per l’esplorazione interna (fase diagnostica) e alcuni strumenti specifici di precisione (fase operativa).

L’artroscopia di ginocchio presenta numerosi vantaggi:

  • mini invasività della procedura
  • accuratezza e precisione dei gesti chirurgici
  • tempi operatori estremamente ridotti
  • possibilità di dimissione il giorno stesso dell’intervento (day surgery)
  • ridotto rischio di complicanze e infezioni post-operatorie
  • precoce recupero funzionale
  • rapido ritorno alle attività lavorative e sportive.

Una volta suturate le piccole incisioni della cute viene generalmente applicato un bendaggio elastico compressivo per evitare perdite di sangue quando il ginocchio sia stato svuotato dall’acqua. Nella ricostruzione dei legamenti crociati si applica anche un drenaggio aspirante intrarticolare per evitare la formazione di ematomi.

Nell’immediato post operatorio vengono prescritte un’adeguata terapia medica analgesica, applicazioni di ghiaccio e una comune profilassi eparinica per la prevenzione di complicanze di tipo trombo-embolico. Il programma riabilitativo inizia con una mobilizzazione passiva precoce del ginocchio operato (tramite kinetec) e prosegue con sedute di fisiokinesiterapia, volte al recupero completo del movimento in flesso-estensione, alla rieducazione dello schema del passo, utilizzando appoggi per qualche giorno e successivamente con esercizi di rinforzo e propriocezione muscolare.

Quando è indicata

In artroscopia è possibile diagnosticare e trattare numerose problematiche del ginocchio di tipo degenerativo o, più spesso, secondarie a traumi di natura sportiva, in particolare:

  • lesione del menisco: asportazione di frammenti meniscali (meniscectomia selettiva), sutura o reinserzione meniscale e trapianto meniscale
  • rottura dei legamenti crociati, anteriore o posteriore, che necessitano di ricostruzione chirurgica
  • rimozione di frammenti liberi osteocartilaginei nell’articolazione (corpi mobili)
  • patologie reumatiche (es. artrite reumatoide) che implicano biopsie
  • lesioni della cartilagine e osteocondrali post-traumatiche o su base degenerativa
  • alcune malattie infiammatorie croniche o infezioni.

Domande frequenti

Nei casi di artroscopia di ginocchio, l’anestesia è solitamente di tipo spinale o loco-regionale, viene cioè eseguita in maniera selettiva sull’arto da operare. In questo modo si riduce al minimo anche il dolore post-operatorio e, nella maggior parte dei casi se le condizioni generali lo consentono, è possibile dimettere il paziente a domicilio già il giorno stesso dell’intervento.

Non esistono controindicazioni nei pazienti anziani, ma esistono le giuste indicazioni.

Per esempio, nel trattamento di gravi stati artrosici del ginocchio, dove lesioni meniscali si associano a una condizione di grave usura cartilaginea la procedura solitamente indicata non è l’artroscopia, bensì la sostituzione protesica di ginocchio.

Dopo qualche giorno di riposo con arto in scarico e terapia con ghiaccio per ridurre l’eventuale gonfiore, viene prescritto un programma di fisioterapia mirato al completo recupero del movimento del ginocchio e del tono-trofismo muscolare della gamba della durata di circa 25 giorni.

Solitamente già dopo 7-10 giorni vengono abbandonati i bastoni nella deambulazione e si recupera una buona autonomia nelle attività quotidiane.

Hai necessità
di una visita specialistica?

Hai necessità di una visita specialistica?

L' opinione dei pazienti

Ultimi articoli

Nuovo programma di chirurgia robotica per protesi d’anca

Il dottor Paolo Razzaboni ha partecipato nei giorni scorsi...

Paolo Razzaboni robot mako
Specializzazione in chirurgia robotica per il dr. Razzaboni

Il dottor Paolo Razzaboni ha preso parte a Verona...

formazione protesi anca
Nuova sessione formativa di protesica d’anca a Cremona

A Cremona nei giorni scorsi il dottor Paolo Razzaboni...